San Clemente fa parte del gruppo di isole poste a Sud di Giudecca e san Giorgio, (pure queste isole) insieme alla Grazie e Sacca Sessola. 

Una gita in barca è bella solo a metà, se non viene opportunamente accompagnata da libagioni, in quantità che vanno dal medio all’abbondante.

Nel febbraio 2019 è stata istituita dal comune di Venezia una tassa per i turisti che arrivano nel centro storico e nelle isole minori della Laguna. Tale tassa, nata tra molte polemiche, avrebbe lo scopo di limitare il cosiddetto “turismo mordi e fuggi”.

Nel periodo trascorso in Laguna, una o più giornate saranno dedicate alla visita della città.

Dopo cinque anni che vi vi qui ti rendi conto di come i veneziani si distinguano dal resto del mondo: unici, come la loro città.

La fornita libreria dei Tolentini festeggia in maggio i suoi primi vent’anni di attività.

La visita all’ex chiesa di Santa Chiara di Murano, oggi riportata ai suoi splendori dopo anni di completa rovina, è un’esperienza davvero affascinante.

  Redentore in barca a vela 

Perdersi tra le calli Olivolo è la zona che ha visto i primi insediamenti da cui è nata Venezia:  la Storia qui è davvero palpabile e te ne accorgi subito mentre inizi a camminare per queste calli.

Le isole dei fuochi. Nell’isola vivono oggi circa 5000 persone; la sua storia è legata all’industria del vetro

Venezia in Vela di Marino Coltro • CCIAA Udine REA 287067 • P.IVA: 02772730301 • PEC: veneziainvela@pec.it