Si è conclusa bene la prima Cooking Cup di Gargantua, che  ci ha visti vincere il premio miglior chef professionista._MG_4354[1]web
Giuliano Zarantonello, cuoco di bordo della M/N da crociera Ave Maria (armatore Zeppelin viaggi – Vicenza) ha vinto il prestigioso riconoscimento dalla giuria del Timoteo (burcio storico della famiglia Missoni) con la ricetta “Gnocchi con fioretta e finferli”.

Le motonavi fluviali Ave Maria e Vita Pugna dell'agenzia viaggi Zeppelin.
Le motonavi fluviali Ave Maria e Vita Pugna dell’agenzia viaggi Zeppelin.

Quest’anno sono attesi in qualità di giurati il peruviano Gaston Acurio, chef patron del ristorante Astrid y Gastón di Lima, considerato fra i migliori ristoranti del Sud America; Andreas Caminada, vera e propria “star” dell’alta cucina svizzera al Schauenstein Schloss di Fürstenau; Umberto Bombana, chef del ristorante 8½ Otto e Mezzo a Hong Kong, uno dei migliori ristoranti di cucina italiana al mondo e 10° classificato fra i 50 migliori ristoranti asiatici nel 2014 secondo la classifica The World’s 50 Best Restaurants; Ivan Li, chef al Family Li Imperial di Shanghai, noto come il “custode della cucina imperiale cinese”; Paul Qui, chef statunitense di origine filippina vincitore del premio Young Chef of the Year 2013; Helena Rizzo, ex modella brasiliana e chef al ristorante Mani di San Paolo, diventata una protagonista della cucina d’autore dopo essersi aggiudicata il premio World’s Best Female Chef 2014. La giuria è presieduta da Charles Reed, amministratore delegato di The World’s 50 best Academy e coordinata da Francesca Barberini, presentatrice televisiva e food writer.

Giuliano al momento della premiazione Cooking cup 2014.
Giuliano al momento della premiazione Cooking cup 2014.

Giuliano così presenta la sua ricetta:
Quando un cuoco che lavora in barca, ritorna alle sue origini…. i suoi pensieri lo riportano ai piatti tipici della sua terra. Le domeniche trascorse tra i verdi prati dove le mucche pascolano libere e le malghe sono un punto di ritrovo dei vari escursionisti dove consumare un piatto di gnocchi con la fioretta.

Il profumo di formaggio e burro è intenso, la fame (dopo ore trascorse a raccogliere funghi sotto le conifere) si fà sentire e non c’è niente di meglio di un energetico piatto della cultura malgara.

L’idea di questo piatto nasce dalla voglia di proporre un piatto tipico della vallata dell’agno con un aggiunta di funghi di stagione, raccolti proprio nei boschi adiacenti ai pascoli.

Un piatto semplice anche nella preparazione, adatto quindi alla cucina in barca. Ingredienti genuini a volte difficilmente reperibili visto che è un prodotto estivo, lo si trova solo quando le mucche sono al pascolo e c’è la produzione di fioretta e burro.

Gnocchi con fioretta e finferli
Gnocchi con fioretta e finferli

Ma cos’è la fioretta? La fioretta è il primo riaffioramento della ricotta. Si potrebbe definire anche come una ricotta molto morbida anzi liquida. La tradizione vuole che i gnocchi vengano fatti con la fioretta, la farina, il sale e il grana. Niente spezie ne aromi. È consentito l’uso di uova per legare l’impasto.

La regata si è svolta in condizioni ottimali: Levante 10 nodi, sole, marea in stanca con correnti deboli. Il percorso ha la partenza in mare di fronte al borgo di Malamocco, ingresso nel canale omonimo, Canale di Santo Spirito. Linea di arrivo all’uscita del canale dell’Orfano, in prossimità della sede della Compagnia della Vela, ove gli equipaggi hanno consegnato alla giuria  del Timoteo il piatto preparato dal cuoco durante la regata.

Le imbarcazioni al via sono, oltre al nostro Gargantua, 10 Salona 37 della San Pellegrino con a bordo 10 giovani chef che cucinano per il trofeo Young chef. Le imbarcazioni hanno i colori di Australia, Corea, Belgio, Germania, Israele, Canada, Russia, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti e Italia.
Lo Swan 45 Fever  distanzia subito il resto della flotta che rimane tutta raggruppata e taglia il traguardo velocemente, dopo un percorso di andature portanti, per i 3/4 sotto spi con vento fresco.GargantuaCookingNav

Alla fine il vincitore in combinata sarà Mister X del Portodimare, mentre Gargantua si piazza al X° posto, su 40 inscritti.

Marino Coltro.

Rassegna stampa:

http://www.italiavela.it/articolo.asp?idarticolo=la-pellegrino-cooking-cup-2014-di-misterx_19970
http://ventoevele.gazzetta.it/2014/06/12/a-venezia-la-14a-san-pellegrino-cooking-cup-tra-vela-e-cucina/

http://www.zeppelin.it/

Tutte le classifiche sul sito della Compagnia della Vela:
http://www.compvela.com/La-S-Pellegrino-Cooking-Cup-2014-e-di-MisterX-3-552-NE-ITA.asp

[fb_button]

Cooking Cup 2014, la Partenza.
Cooking Cup 2014, la Partenza.

Venezia in Vela di Marino Coltro • CCIAA Udine REA 287067 • P.IVA: 02772730301 • PEC: veneziainvela@pec.it

Book Now