Redentore in barca a vela 

Il nostro programma per  la Festa più sentita dagli abitanti della Laguna.

 Sabato 14  e domenica 15 luglio 2018.

Ti offriamo un’esperienza unica, che comprende:043ItaliaVeneziaRedentore

  • Imbarco:
    sabato mattina dalle ore 10 all’isola di sant’Elena (Castello).
    Si salpa  in tarda mattinata direzione Laguna: tuffo e pranzo a bordo (un paio di cichéti, un primo, frutta e dolce).
    Sunset: partenza per Venezia per festeggiare il Redentore.
    La cena del sabato sera, che è tradizionalmente da consumarsi a bordo, la festa è questa. Le pietanze proposte, quelle tradizionali fin dal XVI° secolo, sono: Pasta e fasioi, Risi e bisi, sarde in sàor, baccalà, anguria… 
  • Rientro in marina per la notte (docce calde e servizi igienici).
  • Domenica, colazione a bordo (tè, latte, caffè, pane burro e marmellata); tour : laguna centrale, tra le isole Lido-Malamocco, San Lazzaro degli Armeni o Poveglia (sosta bagno all’ancora), oppure visiterai le isole della Laguna nord, in dipendenza dei desideri degli equipaggi ma anche delle condizioni meteomarine.
    Sbarco previsto entro le 17.
Incluso nel prezzo:
  • Pranzo del sabato
  • cena del sabato,
  • notte a bordo,
  • Colazione domenica
  • Pranzo domenica,
  • carburanti, porto turistico, IVA.
  • Alcolici: sono calcolati e inclusi 1 bottiglia di vino ogni 4 persone per pasto.
    Troverete a bordo una cambusa per soddisfare ulteriori esigenze (non inclusa nel prezzo).
    Non è consentito portare a bordo bevande alcoliche.

Biancheria. È obbligatorio l’uso della biancheria da letto. Set (2 lenzuola, federa e asciugamano) al costo di 5 euro. È  consentito l’uso del proprio set da viaggio.

Per ulteriori informazioni chiamami o scrivimi:
3487497487 – marinocoltro@yahoo.it (Marino).


Gli ospiti devono essere muniti di indumenti adatti alla pioggia e al vento.
Ogni persona può imbarcare un solo zaino di massimo 30 litri.
NO scarpe con cuoio o tacchi. NO valige rigide e trolley.

Gli itinerari sono indicativi  e soggetti alle condizioni meteo e ambientali, quindi la decisione rispetto all’itinerario prefissato e alle sue eventuali variazioni è di competenza esclusiva del comandante.

Vedi i posti disponibili sul booking aggiornato


venezia_redentore Risale al 1576 la tradizione della Festa, quando il Senato della Serenissima commissionò al Tiepolo il Tempio, affinché questo fosse visibile perfettamente dal Ponte Votivo.  La passerella collega le isole della Giudecca con la fondamenta delle Zattere (Spirito Santo), chiudendo di fatto il traffico nel canale della Giudecca, accesso fondamentale ai porti di San Basilio e Marghera.
Il Tempio è un ex-voto per il debellamento della peste, che tra il 1575 e 77 flagellò la città causando la perdita di cinquantamila persone,un terzo della popolazione di Venezia.
Da allora si rinnova, ogni terzo sabato di Luglio, questa tradizionale festa che, alla ricorrenza religiosa ( celebrazione del Patriarca all’apertura del Ponte e successiva processione con celebrazione Eucaristica alle 00.30) affianca un’incredibile riunione galleggiante di ogni tipo di imbarcazione (da pesca, lavoro, diporto, trasporto passeggeri, merci. pontoni, barche a remi…), e un’indimenticabile ora di fuochi d’artificio.  Tutte le imbarcazioni disponibili in Laguna sono, in quest’occasione, meticolosamente preparate, senza lasciare nulla al caso. Migliaia di barche, di tutti i tipi, arrivano nel pomeriggio di sabato nel canale della Giudecca. Barche da pesca, da traffico, da diporto e da trasporto, gommoni, barche tipiche, draghe e pontoni  giungono da Chioggia, Jesolo, Lignano, dal Delta del Po, da Fusina, da Padova, tutte perfettamente attrezzate ad affrontare la Festa e la notte seguente, ancorati a smaltire i postumi in qualche ormeggio o ridosso accogliente.  


20060715 Venice Pano 6

Venezia in Vela di Marino Coltro • CCIAA Udine REA 287067 • P.IVA: 02772730301 • PEC: veneziainvela@pec.it