È stata una regata bella, bellissima. una parte l’ha fatta la meteo, ma anche l’equipaggio e la barca non hanno scherzato.La vecia Gargantua, ribattezzata GARGHI, ha corso come un missile. l’equipaggio godeva come una banda di scimmie a vedere a poppa, per tutto il bordo in mare, scafi ultra moderni di 40/45 piedi e con vele in laminato, arrancare per passarci senza successo: parlo di Archambault 40, Salona 44 & company.  La corrente contraria di circa due nodi stavolta non ha infastidito e influenzato gli esiti. Ma le condizioni di pioggia e di levante a venti/trenta nodi del Bacino hanno impegnato seriamente gli equipaggi, visto che dopo il nostro arrivo, si è scaraventata una discreta caìgada sulla flotta in Bacino che stava per arrivare.
Siamo rientrati a motore sotto raffiche fino 40 nodi e piovaschi per goderci una meritata pasta al calore del forno al gas di bordo, dopo una gara con prestazioni in mare incredibili: la barca volava a prua di scafi ultramoderni sul filo dei dieci nodi di velocità,  tra le onde alzate dal levante al largo del Lido.
L’equipaggio variegato ce l’ha messa tutta, ognuno per ciò che poteva e che poteva apportare ad un’esperienza unica, per cornice e contesto, tra il mare e la Laguna che ci appartengono e in cui viviamo: grazie a Ricky con la sua simpatia e follia, a Maci per i suoi prodotti da forno e simpatia, alla Silvia, ai  miei amici del cuore Giulia Gus Giuliano, alla cara Viviana vera marinaia, a Jessi e alla Monica per la pazienza nello spostarsi da sotto a sopravento, al comitato di regata e al Dio del vento e del mare che ci hanno fatto volare dal Lido a San Marco.
WSM!

www.veleziana.it
CLASSIFICA 2018 (PDF)

Venezia in Vela di Marino Coltro • CCIAA Udine REA 287067 • P.IVA: 02772730301 • PEC: veneziainvela@pec.it